Recensione Abarth 2019 Podcast

ABARTH 595 COMPETIZIONE M.Y. 2019 | Recensione ABARTH 2019 Podcast

 

“Hei hater, sai perchè non ti piace?”
E’ perchè non te la dà…

LE 2 FAZIONI CONTRAPPOSTE INTORNO ALLA 500 ABARTH

A volte c’è un maledetto rumore di fondo che intorno a certe auto rischia di rovinare tutto. Il rumore delle 2 fazioni contrapposte:

1.  I FAN SFEGATATI
Quelli che “quell’auto lì è la migliore del mondo non ci sono ragioni: è così e basta!”

2. I DETRATTORI
Quelli che ci – sputano sopra – e insultano, di cui vedi i commenti sotto le prove video YouTube, nei social e nei forum.
I detrattori sono di 3 specie. I primi sono quelli che non se la possono permettere. E allora giù a insultarla, inconsciamente o consciamente. Poi ci sono quelli che sono meccanici, che partecipano ai track day e che sono un pò piloti. Quelli insomma che ne sanno tanto. Tra questi ci sono quelli che fanno commenti a ragion veduta e che sono disposti al dialogo e altri che sono invece frustrati e incominciano a insultare tutti gli quelli che ne sanno meno, e che quindi non sono degni di quel confronto.
E poi ci sono quelli che: “mi butto nella mischia: guardo i commenti, scelgo una posizione e ci do dentro di brutto!!!”.

Ecco intorno alla 500 Abarth succede proprio questo. E molti la giudicano come se fosse un’auto nata da un progetto per i track day e quindi studiata solo per quello.
Ma la verità sai qual è?

LA VERITA’ SULLA ABARTH

595 abarth

“Cos’è una lepre?”
Una lepre e un coniglio Abarth

Cioè un’auto di serie trasformata in qualcosa di più, in questo caso una citycar che deriva dall’impostazione della Panda del 2003 trasformata in hot hatch. Ma del progetto originale della 500 matiene il Dna, e quindi si porta dietro una serie di difetti.
E’ quindi giusto giudicarla considerando che è un coniglio che diventa una lepre, e non è nata come ghepardo da confrontare con i ghepardi.

Ma quali sono questi difetti?
Andiamo a conoscere meglio questa Abarth 595 Competizione Model Year 2019. Esterno.

ESTERNO

Fa sesso anche da spenta.
La sua sexytudine negli anni è aumentata, quindi questa M.Y. 2019 sembra quasi la sorella di quella del 2007 che è andata in palestra e sfugge alle mode del design e che colpisce, per esempio, le varie rivali che sembrano un po tutte uguali.
Ma questo ultimo restyling del 2019 non ha cambiato praticamente niente se non una cosa: dietro si vede l'”impianto audio”. No non è quello con lecasse che puoi mettere all’interno della vettura, ma è quello vero,  quello scoppiettante in rilascio. Si tratta dei nuovi scarichi Record Monza, ed è qui che sta la novità estetica del 2019 perché sono ora sono cromati.

E’ anche una novità di tipo funzionale, perché adesso con il dual mode attivo hai la possibilità di azionare tutto il sound del Record Monza digitando sul tasto Sport. Ma se non lselezioni lo Sport, il rumore è più contenuto.

INTERNI

La Abarth 595 trasuda sportività da tutti i pori della sua pelle, ma anche all’interno si respira sportività. Grazie anche quell’opera d’arte scomoda dei sedili Sabelt, che sono realizzati con la stessa cura di quelli di Alpine e McLaren, e hanno un guscio di carbonio. Super belli, super contenitivi, e per alcuni sono anche comodi. Ma in realtà dopo un pò di chilometri, guidare questa competizione ai non più giovani, come me, vengono le lacrime agli occhi perchè sembra di stare su di una panca di ferro (l’ imbottitura praticamente non c’è quasi).

Poi c’è il volante con le razze in fibra di carbonio e le fascette in Alcantara, che non so quanto dureranno con lo sfregamento della mano ma sono veramente belle.
La posizione del volante è uno dei difetti di questa Abarth. Perché non è abbastanza verticale e non è regolabile in profondità. Quindi è abbastanza difficile, tra mancanza di regolazione del sedile in altezza mancanze e regolazione al volante in profondità, trovare una posizione adeguata. Ma questo sterzo ha un’ottima impugnatura ed è diretto.
Per chi è interessato alla tecnologia qui al centro un po in alto c’è lo schermo touch da 7 pollici che è facile e intuitivo ricco di funzionalità, anche il CarPlay e Android Auto.

LIBIDINE DI GUIDA

Al primissimo posto c’è il sound che fa vibrare le emozioni, ed è quasi terapeutico con questo Record Monza! Eh sì, perché c’è quello che è incazzato e riesce a recuperare in meno di un chilometro il sorriso, quello stanco che con due accelerate recupera l’energia, chi arriva da un’auto elettrica e ritrova la speranza commosso, e così via.
Insomma questo cinquino Abarth senza Record Monza non sarebbe la stessa cosa.
E poi c’è lo spirito unico di questa piccolina: è Davide che batte Golia con il suo 1400 turbo da 180 cavalli e 250 Newton metri, che con la sua turbina Garrett, che fa 6,7″ sullo 0-100 fa il verso al semaforo al SUV col pilota che ti guarda dall’alto stizzoso e quando scatta il verde rimane al palo….
Quando la guidi, sei sempre lì a giocare con questo cambio, che è veloce e ha una bella impugnatura tonda, per cercare di stare un sopra i 2500 giri ed evitare il turbo lag

“Si ma in curva si ribalta….”
dicono alcuni

E’ vero, ci sono dei video YouTube in cui vedi delle 500 Abarth che arrivano veloci, prendono il cordolo e  poi prendono il volo. In altri casi senza andare troppo forte, ma in delle curve molto strette il posteriore si alza,  e così via. E’ vero, il baricentro è alto e questo è uno dei difetti di questa 500 Abarth. Ma è un difetto super amplificato dagli hater nel web, ma in condizioni umane, e se non si fa i deficienti, anche andando forte in strada non si ribalta praticamente mai.
Perché in curva tieni un gran bene questa Abarth, grazie all’assetto che sfrutta gli ammortizzatori posteriori della Koni, ch si irrigidiscono quando sei in curva e si amorbidiscono sulle buche.

L’unica cosa che nessuno ha mai criticato, sono i freni Brembo che hanno le pinze con quattro piste uncini e dischi autoventilanti. Sono forati, hanno una frenata da auto sportiva e sono instancabili.

CONSUMI

Corre tanto questa piccola bomba e quindi chissà quanto consuma…
Senza il tasto SPORT pigiato non beve molto, io nel misto, e ci ho dato abbastanza dentro, ho rilevato un pò meno di 10 km/l in media.

PREZZO

Si parte da circa 27.000 euro. Però, già che la si compra non si può rinunciare a una serie di accessori che alla fine la portano intorno ai 33mila euro circa. Insomma: costare, costa…

LA COMPREREI?

Magari una bella competizione, con il differenziale meccanico, il kit estetico e l’impianto Biz audio la valuterei volentieri.
Ma, e qui partono gli insulti, la vorrei senza i sedili della Sabelt. Perché alla mia età è vero che l’occhio vuole la sua parte, e la libidine pure, ma la schiena comanda su tutte le scelte ;( 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUI I CANALI PODCAST 

ANDAR PER AUTO TRASMETTE IN QUESTI CANALI PODCAST